A-05 A-03 3.黑眯-兔狲开始研制色彩/The Pallas'Cat start to create pigment(44x21.5)cm 5.黑眯-震惊了动物界/Shocked all animals(44x21.5)cm 601龚燕翎_一天,千层花瓣的花朵,爱上了划过红裙的一根小树枝
<
>
A-05

Per chi non c’è mai stato, per chi vorrebbe andarci e per chi la ama follemente, ecco un’ottima occasione per ‘visitare’ la Cina, per entrare un po’ nella sua cultura e assaggiarne i colori e le atmosfere: alla 55° edizione della Bologna Children’s Book Fair non perdetevi una visita al Padiglione della Cina, paese Ospite d’Onore 2018, che vi porterà dritti tra le antiche storie della tradizione e le caratteristiche lanterne cinesi. A fare da filo conduttore il tema del sogno, illustrato dal logo che rappresenta una bimba e un panda uniti dalla lettura, simbolo del futuro luminoso e del sogno straordinario che essa rende possibili. E a guidare il visitatore dentro la dimensione del sogno, che con l’illustrazione assume valenza universale, le 147 tavole originali, che hanno portato in fiera il segno e la storia di trenta illustratori cinesi (qui sopra alcuni lavori): un viaggio nel colore e nella simbologia tipica del paese, e di una civiltà che ha sempre dato grande importanza all’immagine, vantando una tradizione grafica e artistica enorme, proprio a partire da una lingua scritta fatta di segni idomatici.

L’interesse sempre crescente verso la cultura cinese si tocca con mano anche tra i diversi standdegli editori italiani, che in uno scambio sinergico di ricerca della meraviglia, in alcuni casi hanno editato titoli esemplari dei più importanti autori e illustratori cinesi, in altri hanno cereato collaborazioni eccellenti. È questo il caso del delicatissimo Diritto al cuore (Fatatrac), scritto da Chen Shige e illustrato dalla mirabile coppia Pia Valentinis e Mario Onnis: un albo ce si inserisce perfettamente nella poetica della casa editrice e che racconta l’amore e le sue sfumature, sottolineando come a volte sia difficile esternarlo.
Per Orecchio Acerbo, l’illustratrice e autrice Daishu Ma ci regala invece una favola senza parole, La foglia, che ci invita a godere in pieno delle bellezze della natura, ma conservando sempre il rispetto.
Un grande successo in Cina, con 8 milioni di copie vendute, arriva anche in Italia grazie a Giunti: La scuola dal tetto di paglia, di Cao Wenxuan, storia ambientata nella Cina rurale degli anni ’60 e intriso dei ricordi d’infanzia dell’autore, dal quale è stato tratto anche un film. Racconta la storia di Tu Youyou, scenziata che sconfisse la malaria, L’erba magica di Lu Xu (Editoriale Scienza).
Infine una raccolta di racconti tratti dalla tradizione cinese, Principesse della seta e altri racconti cinesi (Bompiani), un libro ricchissimo nato dalla collaborazione tra Alessandra Voltieri e Mauro Evangelista, che ne ha curato le illustrazioni. Da questo progetto è inoltre nata l’idea di una mostra dedicata, La via delle storie – La Cina e i libri per ragazzi, che inaugurerà il 6 aprile a Palazzo Buonaccorsi di Macerata e porterà in scena 200 libri da tutto il mondo.
Mettono insieme magia, sogno e ricordi d’infanzia due incantevoli albi del taiwanese Jimmy Liao, che con tavole dai colori pieni e vibranti (che pare non realizzi mai in formato minore di A3) porta il lettore direttamente dentro mondi pieni di meraviglia, in cui lo sguardo bambino è in grado di muovere emozioni forti: L’arcobaleno del tempo (Terre di Mezzo) e Un bacio e addio (Camelozampa).

Godetevi il viaggio!

Condividi questo articolo: