Gli ultimi mesi sono stati fitti di incontri straordinari, viaggi, progetti e idee. E le idee spesso nascono in un modo per poi cambiare strada e diventare altro, crescere, arricchirsi ed entrare a far parte di qualcosa di più grande. Le idee, insomma, si trasformano. Come un seme che trova la sua terra, diventa germoglio, poi albero. E poi foresta.

 

Gli ultimi mesi sono stati anche quelli della nascita di ZARATAN – UNA FORESTA DI STORIE, il primo Festival itinerante per giovani lettrici e lettori, che vedrà il suo debutto tra pochi giorni a Bassano del Grappa (dal 2 al 5 maggio). Zaratan per me è proprio questo: una bellissima idea che è diventata foresta… non a caso una foresta di storie, e per di più cresciuta sulla schiena di una creatura fantastica che di storie ne ha alimentate molte.
Che cos’é lo Zaratan, quindi? Negli ultimi mesi io e le mie compagne di idee, di viaggio, di meraviglia e di storie, Lucia Stipari e Mariapaola Pesce, lo abbiamo raccontato spesso, sorprendendoci ogni volta di quanto questo mostro marino potesse ogni volta cambiare posizione, svelarci nuove storie e nuove strade, indicarci la via per l’Avventura, quella con la A maiuscola!
Sì, perché lo Zaratan è un animale fantastico, un mostro marino così grande che, nell’antichità, veniva spesso scambiato dai marinai per un’isola. Si racconta che quando lo Zaratan rimaneva fermo a lungo, sulla sua schiena, a filo d’acqua, crescessero immense foreste. E da quegli alberi germogliavano storie meravigliose.
Non poteva che nascere da un’immagine così evocativa l’idea di ZARATAN – UNA FORESTA DI STORIE, un inedito festival itinerante per giovani lettrici e lettori che farà la sua prima comparsa proprio a Bassano del Grappa. Preparatevi a veder affiorare la meravigliosa creatura dalle acque del Brenta e a vedere spuntare alberi verdissimi in ogni angolo della città. Da qui viaggerà per l’Italia – con lo stesso nome e lo stesso format di eventi – per diventare l’approdo di nuovi e diversi viaggiatori e tornare da dove è partito esattamente un anno dopo un anno.

Zaratan è prima di tutto un festival dedicato all’Avventura, alla dimensione più emozionante della scoperta, del viaggio e della crescita… la strada che ci porterà a incontrare tante storie diverse, a sperimentarle e condividerle per poi entrarci insieme. E viverle. Zaratan è un festival fatto per i bambini e i ragazzi, ma anche per chi crede che l’avventura non sia solo un’idea tra le pagine, ma sia un sogno da rincorrere ogni giorno. Noi siamo partiti da qui, da questo nostro sentire e ci abbiamo creduto fino in fondo!

 

Che cosa si troverà a Zaratan nei prossimi giorni?

Tenetevi forte perché in programma ci sono oltre 60 appuntamenti, distribuiti su quattro giornate tutte dedicate alla lettura e alla creatività: un calendario fittissimo che propone incontri con gli autori, laboratori con gli illustratori, progetti per le scuole, workshop di aggiornamento e formazione per insegnanti, librai o appassionati, momenti di discussione e confronto, spettacoli teatrali, attività creative e… una grande Caccia al tesoro che, curata da Andrea Vico e realizzata in collaborazione con CMP – F.lli Campagnolo, il sabato pomeriggio coinvolgerà tutta la città. Il programma è scaricabile qui!
Tutti gli incontri saranno gratuiti ed è possibile iscriversi direttamente dal sito Zaratan Festival tramite gli appositi moduli.

Dove spunteranno le storie?

Il cuore pulsante della manifestazione sarà la straordinaria cornice del Castello degli Ezzelini, che per l’occasione farà da “quartier generale” e punto di accoglienza per i partecipanti di ogni età, ma l’Avventura proseguirà nel Chiostro del Museo Civico, tra gli spazi di Palazzo Roberti e delle Fondazione Pirani Cremona, oltre che per le vie del centro storico di Bassano.

Chi si muoverà tra i sentieri della foresta?

GLI AUTORI che incontreranno i ragazzi nella foresta di Zaratan e condurranno i percorsi di formazione per gli adulti saranno: Pierdomenico Baccalario, Roberta Balestrucci Fancellu, Davide Calì, Manlio Castagna, Gloria Danili, Giuseppe Festa, Christian Hill, Daniele Nicastro, Jacopo Olivieri, Andrea Pau, Mariapaola Pesce, Sergio Rossi, Guido Sgardoli, Federico Taddia, Andrea Vico.

GLI ILLUSTRATORI che accompagneranno i giovani temerari alla scoperta di cosa significa disegnare l’avventura saranno: Marco Paschetta, Gabriele Pino, Andrea Q, Margherita Travaglia.

Pit stop avventurosi, da segnarsi in agenda…

Un passaggio al quartier generale di Zaratan: sarà un posto un po’ magico, complici anche gli arredi coloratissimi a cura di Magis, dove i bambini potranno ricevere tutte le informazioni e incontrarsi per piccole (o grandi) avventure da sperimentare insieme. Ogni giorno dalle 15 alle 17.30 ci sarranno sessioni di Speed-date letterari, in cui i giovani spiriti avventurosi a coppie potranno incontrarsi per scambiare opinioni su un libro appena letto (ogni bambino ha 3 minuti per convincere il suo compagno a leggere il libro di cui parla). Sempre qui, lasciando in cambio un disegno, sarà anche possibile pescare delle belle Dritte avventurose… e partire per chissà quali mete!

La mostra L’avventura tra le pagine: un’esposizione di tavole tratte da i Libri Corsari (Solferino), volumi unici, pensati per giovani lettori e lettrici pronti a partire alla scoperta di mete sconosciute. Storie d’avventura, passione e coraggio, con un pizzico di mistero e di suspense e la giusta dose di umorismo. La mostra allestita grazie alla collaborazione con Lampi Creativi raccoglie alcune delle illustrazioni contenute nei primi nove volumi della collana, portando i visitatori in un viaggio coinvolgente ed emozionante, dal Medioevo ai giorni nostri, spostandosi in tutti i continenti. Gli illustratori in mostra: Elisa Macellari, Marco Paschetta, Rosalia Ra.Ro Radosti, Monica Rossi, Giovanni Scarduelli, Ombretta Tavano, Margherita Travaglia, Ciro Trezzi, Alessandra Vitelli.

Lo spettacolo teatrale Polvere Nera: sabato 4, alle 18.30, alla Fondazione Pirani Cremona, a cura di Coquelicot Teatro, andrà in scena Polvere Nera, spettacolotratto dal romanzo omonimo di Miriam Dubin (Libri Corsari, Solferino). Qualche anticipazione? Cina 1275. Qing è una ragazzina intraprendente e curiosa. Un giorno trova la bottega di suo padre vuota. Di lui nessuna traccia. Però suo padre è un abile chimico e maestro del fuoco, in più l’esercito del temuto Imperatore Kublai Khan è passato da poco proprio vicino alla sua bottega… Qing teme il peggio. Decide di partire subito per cercarlo…

Il Flash Mob letterario e la festa finale: domenica 5 alle 16.30 l’appuntamento è al Teatro del Castello degli Ezzelini per un folle e divertente omaggio alla letteratura! Ognuno porterà il proprio libro preferito e ne leggerà una pagina a squarciagola, unendo la propria voce a quella di tutti gli altri. E poi, una piccola sorpresa per tutti!

Chi si nasconde dietro Zaratan?

Il festival è natuto da un’idea di Pierdomenico Baccalario ed è stato progettato e curato da Book on a Tree e studio pym, realizzato insieme al Comune di Bassano del Grappa, con il patrocinio della Regione Veneto, con la collaborazione della libreria Palazzo Roberti e la Fondazione Pirani Cremona, grazie al contributo di CMP – F.lli Campagnolo e alla partecipazione di Lampi Creativi, Faber-Castell, Dolce Idea, Magis, Leon Bar e Caffè Danieli.

La direzione creativa è a cura di una ciurma affiatatissima: io (Oriana/Spinginuvole) e le mie compagne di avventura Mariapaola Pesce e Lucia Stipari, che ringrazio qui, per tutto l’impegno, la generosità, le risate (tante) e, soprattutto, le provviste di viaggio (che io non porto mai)! Io ormai sono convinta che lo Zaratan esista davvero e che prima o poi lo avvisterò anche io.

Per ora mi godo l’Avventura… vi aspettiamo!

 

 

Condividi questo articolo: