Parco Cerwood, Cervarezza Terme (Reggio Emilia)

L’avventura è spesso più a portata di mano di quanto si possa immaginare! E per immergervisi non serve andare dall’altra parte del mondo e cercare foreste misteriose…

Per gli amanti delle esperienze ad alto tasso di adrenalina, infatti, l’estate italiana ha aperto le porte di molti parchi avventura, perfetti per soddisfare le aspettative di chi abbia voglia di guardare il mondo dall’alto. Preparatevi quindi a saltare da un albero all’altro, tra ponti sospesi, carrucole e passerelle per i piccoli e grandi coraggiosi. Il tutto, naturalmente senza toccare terra, ma sempre nella più assoluta sicurezza. Avevamo già parlato di esperienze avventurose qualche settimana fa e, dato che l’idea era piaciuta molto, abbiamo deciso di proporvi una seconda puntata, suggerendovi alcune mete imperdibili per chiudere l’estate con una giornata piena di emozioni!

 

Emozioni pure al Parco Avventura Cerwood

Il parco avventura più grande d’Italia, Cervarezza Terme (RE), si presenta come un vero e proprio Bosco di emozioni e ha un nome che non tradisce le aspettative con 27 percorsi super emozionanti sospesi tra i faggi secolari. Un po’ di paura dell’altezza? Non preoccupatevi, perché i moschettoni intelligenti consentono di approcciare tutte le sfide con la garanzia della piena sicurezza: anche i meno intrepidi potranno provare discese in zipline, passaggi da un albero all’altro e ponti tibetani dimenticandosi della sensazione di pericolo e concentrandosi sul divertimento. Dopo aver superato le prove contrassegnate da diversi colori, i più audaci si troveranno di fronte al Percorso Impossibile e alla Grande Tirola, famosa per la discesa di 100 metri in carrucola. Infine, dopo il divertimento ci si può concedere un po’ di relax alle vicine terme di Cervarezza, dove godersi vari trattamenti che impiegano le preziose acque sulfuree sgorganti nei pressi dello stabilimento termale. Una meta ideale per un perfetto mix di avventura e relax!

 

Il Jungle Raider Park si fa in tre

Percorso bimbi

A Civenna si trova il Parco Avventura più grande della Lombardia, dove ci si può divertire tra ponti tibetani e funi. Qui tutto è organizzato nel pieno rispetto della natura, con percorsi green ed ecosostenibili.  Il parco è costituito da 8 percorsi con un livello di impegno differente, il cui grado di difficoltà è in funzione dell’altezza da terra delle piattaforme e del tipo di collegamenti utilizzati per passare da un albero all’altro. I percorsi hanno nomi suggestivi che ricordano la forza dell’aria, dalla brezza fino all’uragano… non sarà difficile individuare il diverso grado di difficoltà! Il percorso Aria, ad esempio, è perfetto per iniziare a scaldare i muscoli e mettersi in tasca il coraggio per affrontare via via gli altri percorsi. È inoltre disponibile un Percorso Bimbi adatto ai piccoli a partire da 3 anni: l’altezza massima delle piattaforme è di 1 metro e il numero degli ostacoli è otto. Non siete attrezzati nel modo corretto? Nessun problema, perché imbragatura e casco necessari per affrontare i percorsi vengono forniti dall’organizzazione del parco. La cosa bella, poi, è che il Jungle Raider Park si è fatto in tre: oltre al Jungle Raider Park di Civenna, affacciato sul Lago di Como, vi sono infatti anche quello di Margno (Lecco), immerso nei boschi della Valsassina, e il Jungle Park di Albavilla, con percorsi distribuiti in una foresta di bellissimi abeti americani. Non resta che scegliere la vostra meta!

 

Come moderni Indiana Jones al Parco Avventura Val Trebbia

Crocevia di sentieri ai piedi del Monte Tre Abati, il Parco Avventura Val Trebbia è un divertentissimo intrico di percorsi acrobatici tra gli alberi nell’area naturale di Coli (PC). Se il canyoning tra le gole e il kayak nei meandri della Val Trebbia sono attività per temerari con un certo grado di esperienza alle spalle, gli itinerari in quota si rivelano invece adatti a chiunque. Una fitta pineta è il rifugio per gli avventurieri della foresta, che possono divertirsi con passerelle, ponti di corda e teleferiche su una via pensata per bambini a partire dai 4 anni e 100 cm di altezza o su tre diverse varianti alla portata di ragazzi e adulti a partire dai 140 cm di altezza. L’equipaggiamento e l’assistenza di istruttori professionali garantiscono un’esperienza piena di emozioni, che resteranno un bellissimo ricordo di fine estate. E dopo l’avventura? Vale la pena programmare un passaggio nell’affascinante borgo medievale di Bobbio, dove gustare, oltre alle specialità enogastronomiche piacentine, i tipici maccheroni bobbiesi.

 

Come scoiattoli e marmotte al Parco Avventura di Pila

Ecco il massimo divertimento, immersi nella natura, perfetto per grandi e bambini: Il Parco Avventura di Pila in Valle d’Aosta è infatti un’occasione per misurarsi con se stessi e provare i propri limiti esercitando le capacità cognitive, creative e percettive. Ponti tibetani, passerelle su tronchi, teleferiche e ponti di rete sono le prove che riempiranno la vostra giornata di divertimento e adreanalina, ma sempre in totale sicurezza con corde, moschettoni, imbracature e l’assistenza costante del personale dell’adventure park. Il parco avventura mette a disposizione 5 diversi percorsi con differenti gradi di difficoltà (Scoiattoli, Marmotte, Camosci, Aquile e Super Aquile) con 40 piattaforme tutte da esplorare e proprio questa estate ha inaugurato anche una nuova teleferica di 100 metri sul percorso Giallo adatto ai ragazzini da 10 anni.

Se poi, volete qualche altra idea per un weekend pieno di avventura a contatto con la natura, non resta che leggervi il nostro articolo Voglia di avventura? Ecco qualche idea per l’estate!

 

Gli immancabili (da avere sempre con sé)

Se i vostri bambini sono facili prede di zanzare e ragnetti, prima di affrontare l’avventura è indispensabile dotarsi di un repellente per insetti, che aiuti a proteggerli. Soprattutto dalla sempre più diffusa e aggressiva “zanzara tigre”.

Per evitare di esserne punti e farsi rovinare i momenti insieme, la soluzione ideale e Cer’8 Tigre prodotto da Larus Pharma, tutto a base di oli essenziali 100% naturali’ (Eucaliptus citriodora, Lemongrass e Tea tree), profumi piacevoli per noi, ma sgradevolissimi per le zanzare! Grazie all’adesivo impermeabile gli oli essenziali rilasciati dalle microcapsule non entrano in contatto con la pelle e sono efficaci per circa 6 ore dopo l’attivazione. Applicate il cerotto dove volete e sarete super protetti!

Se invece preferite creare sulla vostra pelle un vero e proprio schermo contro le punture, Cer’8 Tigre c’è anche in versione gel, con una formula delicata e leggera che ha un elevato potere idratante e può essere applicata anche su viso e collo.

 

Contenuto sponsorizzato realizzato in collaborazione con

Condividi questo articolo:

 

Condividi questo articolo: