coco x lovex 2015-04-02 07.47.40 copiax Creazione di Bernulia ph. Bernulia
<
>

Giulia Bernardelli, in arte Bernulia, l’abbiamo presentata qualche giorno fa qui su Spinginuvole, insieme agli altri protagonisti di Un Ponte di storie… ma val la pena entrare un po’ di più nel suo mondo per scoprire come nascono le sue opere effimere e quanta poesia possa nascondersi dentro un barattolo di caffè rovesciato sul tavolo. Giulia è cresciuta nella libreria e galleria d’arte di famiglia, nel cuore di Mantova, dove fin da bambina ha respirato la bellezza e il senso di meraviglia che solo l’arte sa comunicare. Ha studiato all’Accademia di Belle Arti di Bologna e, da lì in poi, il fascino dei colori, delle forme, dei dettagli e delle composizioni che celebrano la bellezza in un attimo sono diventate il suo mondo e il suo modo di guardare le cose.

Lo scopo delle sue opere è quello di rimandare a una ‘magia autocreata’, che racconti a ogni gesto creativo una nuova storia. E, soprattutto, realizzate utilizzando gli elementi della quotidianità: sono ormai famose le sue immagini create col caffè, col cacao, col succo di pomodoro o col miele che lei realizza non su fogli o tele, ma sul tavolo stesso. E ancora, i tableaux fatti con foglie, fiori o frutti, che nascono dalla sua fascinazione per gli accostamenti insoliti e l’estetica pura della composizione. Tutto è nato per caso, da una scatola di caffè rovesciata proprio sul tavolo: Giulia ha guardato la polvere di caffè e vi ha visto un piccolo mondo in divenire, una figura quasi magica che si è composta da sola davanti ai suoi occhi… Il senso di magia e la meraviglia sono il motore di ogni sua opera e poiché nulla di fisico viene conservato, la memoria dell’opera effimera resta solo nelle sue bellissime fotografie. Il suo segreto? Lo stupore e lo sguardo pieno di poesia sulle cose di ogni giorno, anche le più piccole. Perché per Giulia le storie più belle si nascondono proprio nelle cose apparentemente più semplici. E noi concordiamo pienamente!

 

A Un Ponte di storie ci porta due laboratori… se avete ancora dei dubbi, leggete qui di cosa si tratta e correte a iscrivervi:

VICINISSIMO: chi si nasconde dentro il quotidiano? E se nascosto in una macchia di vino ci fosse un piccolo universo composto da villaggi e piccoli abitanti, ognuno con una piccola vita di passioni e preoccupazioni come noi? Impariamo a guardare il quotidiano da un nuovo punto di vista: vicinissimo.

Qui il link per iscriversi: https://goo.gl/forms/i2GnexN8PQyRyAfC2

Green Caleidoscopio: la frutta, ma in generale tutti gli elementi naturali, sono il primo esempio di bellezza e diversità. In questo laboratorio utilizzeremo frutta, verdura e foglie come dei piccoli gioielli per creare composizioni coloratissime, come quelle del caleidoscopio.

Qui il link per iscriversi: https://goo.gl/forms/i2GnexN8PQyRyAfC2

La partecipazione è gratuita, ma la prenotazione obbligatoria.

Condividi questo articolo: