Mostra A Case a Corte, Illustrazione di Gek Tessaro, ‘Storie di bestie, principesse e pirati’

La cultura e la creatività non si fermano e diventano il motore per ritornare a sognare e fare cosw belle insieme: a Guspini, nel sud della Sardegna, l’Associazione Incoro non si è arresa e ha confermato l’appuntamento attesissimo con la Festa della letteratura BAB – Bimbi a Bordo, giunta alla sua ottava edizione.

 

Pronti per nuove avventure tra le vie del centro e il suggestivo borgo delle Case a Corte, dove si snoderanno gli appuntamenti e gli incontri con gli autori? Malgrado il passaggio pandemico, gli organizzatori hanno voluto confermare l’ atteso appuntamento in piena osservanza dei protocolli e nella consapevolezza che da sempre la Festa BAB si connota come luogo del ritrovarsi insieme per coltivare utopie e rinnovare la speranza.

 

La locandina del festival disegnata da Marco Somà

Nata da un’idea dell’Associazione Incoro, con la direzione scientifica di Mara Durante, la festa è cresciuta negli anni diventando un atteso appuntamento di approfondimento e incontro con la migliore editoria per i ragazzi e non solo. Un appuntamento che quest’anno diventa più che mai necessario e prezioso, soprattutto se pensiamo che la nuova edizione ha come tema portante Visti dall’Alto. Visioni e Intra-Visioni dell’Umano: un titolo che può apparire profetico, pensato nei mesi precedenti l’emergenza Covid 19 e che, come facilmente intuibile, richiama l’attenzione proprio sull’ umano e in particolare sulla visione che gli adulti hanno della cultura dell’infanzia spesso fraintesa o non riconosciuta, appena intravista appunto. Visioni che riguardano anche il ricordo della propria infanzia , pensata come un lungo nastro che si srotola nel futuro delle nostre età, a ricordare che come adulti siamo la risultante di quei primi anni così fecondi.

L’umano oggi è chiamato ad un compito di apparente semplicità, ma di profonda difficoltà: ricordarsi di appartenere all’ umanità perché visti dall’ alto, da soli, nella nostra singolarità, appariamo come poco ma quel poco in alleanza fa mondo, fa vita, fa dono.

Mara Durante

Le iniziative del Festival BAB – una festa che si pone al culmine di attività annuali di educazione e di divulgazione della lettura – allieteranno e porteranno in viaggio grandi e bambini fino a domenica, tra incontri con gli autori, laboratori creativi e percorsi di formazione certificati dal MIUR.

 

Chi si incotrerà a Bimbi a Bordo?

Ospiti, tra gli altri, di questa edizionedi Bimbi a Bordo Barbara Schiaffino, direttrice responsabile del mensile di letteratura per l’infanzia ANDERSEN che promuove annualmente il PREMIO ANDERSEN massimo riconoscimento assegnato ai libri per ragazzi e ai loro autori; Gek Tessaro, maestro d’arte, autore e illustratore di libri per bambini; Alicia Baladan, nata in Uruguay e docente alla scuola internazionale di illustrazione Ars in Fabula di Macerata; Lamberto Maffei, professore emerito di neurobiologia della Scuola Normale di Pisa e Presidente emerito dell’Accademia Nazionale dei Lincei; Eraldo Affinati, scrittore e insegnante che ha fondato la Penny Wirton, una scuola gratuita di italiano per immigrati; Silvia Vecchini, autrice di libri tattili, storie illustrate per i più piccoli, prime letture, libri che raccontano opere d’arte, romanzi per ragazzi, raccolte di poesie e sceneggiature per fumetti; Sualzo, insegnante di illustrazione e fumetto all’Accademia The Sign di Firenze e al NID (Nuovo Istituto Design) di Perugia; e Francesco Tonucci, dell’Istituto di Psicologia del CNR. Ma non finisce qui, perché insieme a loro saranno presenti l’istrionico scrittore David Conati, conduttore della serata inaugurale e finale del BaB, Alessandra Lazzarin, Andrea Pau, Anna Lavatelli, Azzurra D’Agostino, Filomena Cinus, Francesca Pusceddu, Francesco Cubeddu, Guido Quarzo, Daniele Mocci, Laura Braga, Marina Girardi, Roberta Balestrucci. E ancora, ci sarà l’appoggio della Biblioteca per Ragazzi di Cagliari, del Sistema Bibliotecario Monte Linas e del Sistema Bibliotecario del Sulcis.

Come ogni anno non mancherà la mostra degli illustratori ospiti del Festival, a cui si sono aggiunte una mostra fotografica e una mostra di oggetti d’arte. E per randere ancora più suggestiva l’atmosfera, in concomitanza con Bimbi a Bordo ci sarà un altro attesissimo evento, l’Infiorata – V raduno internazionale di infioratori organizzato in collaborazione con Associazione Infioratori Santa Maria.

Come è facile immaginare, l’ottava Edizione della Festa Bimbi a Bordo, è stata possibile grazie a un grande lavoro organizzativo e logistico che ha permesso di rendere questa kermesse un festival CovidFree: per questo è richiesta la preventiva iscrizione agli incontri tramite format compilabile sul sito oppure tramite prenotazione alla mail laboratori@festivalbab.it.

 

Il programma è scaricabile qui:

Programma-2020-BaB

Condividi questo articolo: