Il prossimo anno il Victoria & Albert Museum di Londra dedicherà al celeberrimo romanzo di Lewis Carroll, un evento attesissimo, la mostra Alice: Curiouser and Curiouser. E per prepararsi, si può sempre sperimentare il tour virtuale Curious Alice… io ve lo consiglio!

 

Alzi la mano chi non ha mai desiderato, almeno per una volta, trovarsi al posto di Alice e farsi un giro nel Paese delle Meraviglie! E incontrare il Bianconiglio, il Brucaliffo, lo Stregatto. O ancora, festeggiare un “buon non compleanno” con il Cappellaio Matto e, magari, prendersi un po’ gioco della imprevedibile (e iraconda) Regina di Cuori. La bella notizia è che ora, tutto questo è possibile!

Una delle opere che saranno in mostra in primavera. Original drawing for Alice in Wonderland of the White Rabbit, 1967 © Ralph Steadman Art Collection, 2019. All rights reserved.

Sì, perché il Victoria & Albert Museum di Londra, in attesa di poter mandare in scena la mostra Alice: Curiouser and Curiouser (che è slittata al prossimo marzo a causa della pandemia), celebrazione di uno dei romanzi più amati della storia della letteratura dedicata al meraviglioso mondo di Lewis Carroll e a tutte le interpretazioni artistiche e cinematografiche del suo capolavoro, ha creato un’anteprima virtuale davvero magica. Curious Alice, è stato di fatto il primo evento di realtà virtuale ospitato dallo storico Victoria & Albert Museum ed è andato in scena il 22 ottobre sulla piattaforma VR ENGAGE, visibile quindi in tutto il mondo con o senza un visore VR. Ve lo siete perso? Nessuna paura, perché in attesa di vedere la mostra dal vivo, possiamo comunque goderci un’immersione virtuale attraverso lo schermo di casa!

Grazie alla partnership con l’HTC VIVE Arts e lo studio di immersive games Preloaded, il V&A Museum ci offre la possibilità di sperimentare un’esperienza davvero insolita e di vivere un viaggio strabiliante nel meraviglioso mondo del Paese delle Meraviglie: una vera e propria un’anteprima interattiva immersi negli ambienti della mostra, guidati dalla curatrice Kate Bailey, e in qualche caso persino dall’iconico coniglio bianco. Tra effetti visivi che ci faranno sobbalzare, come la pozza di lacrime o il lungo corridoio di porte, e incontri sorprendenti piuttosto adrenalinici, sembrerà davvero di essere nei panni di Alice.

Lasciatevi prendere per mano e godetevi le bellissime tavole dell’illustratrice islandese Kristjana S Williams, che qui aprono letteralmente le porte di un mondo incantato e di paesaggi fantastici: dai funghi psichedelici alle buche del coniglio, dai fenicotteri rosa ai ricci, Wonderland è il mondo perfetto per essere esplorato attraverso la realtà virtuale. Curious Alice invita il pubblico a interagire con i personaggi della storia, a immergersi nei paesaggi del libro, a spiare dalle serrature e a superare anche qualche prova.  Qualche idea? Ad esempio, vi ritroverete a correre contro il tempo per ritrovare il guanto del Bianconiglio, a sfidare la Regina di Cuori a croquet oppure a risolvere i complicatissimi indovinelli del Brucaliffo…

Alice: Curiouser and Curiouser. Concept art by Mary Blair for Walt Disney’s 1951 adaptation of Alice in Wonderland (c) Disney

Non resta che buttarvi letteralmente nella buca insieme ad Alice! Per farlo basta scaricare Curious Alice attraverso la piattaforma VIVEPORT (al costo di £4) e godervi lo spettacolo dal divano di casa. E per chi ha in previsione un viaggio a Londra, i biglietti della mostra Alice: Curiouser and Curiouser (dal 27 marzo 2021) sono già in vendita sul sito del V&A Museum.

Condividi questo articolo: