Si è mai vista una Asina Ke legge?

di Mariapaola Pesce   Sarà circa un anno che conosco Laura. O meglio, che chiacchiero con lei al telefono, che ci scriviamo e che la ascolto parlare di una cosa che frulla nella sua testa. Non so più dire come Laura sia finita a chiamare proprio me, e non intendo...

leggi tutto

Finalmente in spiaggia! Ma come?

L'estate sta prendendo il via a tutti gli effetti e anche le spiagge hanno cominciato a ripopolarsi, gli ombrelloni ad aprirsi e i bambini a giocare con la sabbia... Ma come bisogna comportarsi? Naturalmente serve ancora qualche precauzione e un po' di pazienza: gli...

leggi tutto

Ritratti – Gli oggetti (ci) raccontano

Avete presente quando un'idea sta nella testa per un po' e poi all'improvviso trova la sua forma? Ecco, io stavo pensando da qualche giorno a quanto la quarantena abbia rispolverato le piccole cose della nostra quotidianità, dandovi nuova luce. E mi è venuta voglia di...

leggi tutto

Unduetrestella mette in gioco il design

  Conosco Paola Noé da tanti anni e ogni volta riesce ancora a stupirmi per la forza delle sue idee, che non solo mettono in campo una bella dose di creatività (che di questi tempi è un regalo prezioso), ma riescono sempre a creare nuove connessioni. Fra le persone...

leggi tutto

#CiStoDentro: la parola ai bambini

Da qualche giorno è online un nuovo portale, che invita i bambini e le bambine a dire la loro e a trovare nuove modalità per far fronte alla quarantena con il sorriso: si chiama #CiStoDentro ed è un motto perfetto per i piccoli, ma anche per i grandi   L'iniziativa è...

leggi tutto

I Disegni al telefono di Marianna Balducci

C'è un appuntamento al sabato mattina, che non dovete assolutamente perdervi... e a dirvelo è già il titolo rodariano, Disegni al telefono. L'idea è della bravissima Marianna Balducci, che mette a disposizione la sua matita per dare vita a un personaggio, che poi,...

leggi tutto

Curiosa e appassionata di tutto quello che può accendere l’immaginazione, sono giornalista per amore delle storie. Credo fortemente nel loro potere magico, perché quando ci entri e sei pronto a lasciarti attraversare, loro ti regalano sempre qualcosa di nuovo e inaspettato. Lasciandoti una scia di bellezza. Dai contorni più o meno nitidi e dalle forme che più ti assomigliano. Proprio come le nuvole in cielo…

Il Festival

Ritratti – Gli oggetti (ci) raccontano

La testa tra le nuvole

Collaborazioni speciali